Il “disgraziato paese”

Please enter banners and links.

Il Regno d’Italia, diventa “disgraziato paese” dopo il #referendum truffa del 2 e 3 giugno 1946.
La #politica, che doveva “tutelare” gli italiani, diventa progressivamente una accumulatrice di “privilegi” e inizia a trattare i cittadini come “zerbini” e “bancomat”, gia’ da decenni.
Abbiamo un #debito pubblico di circa 2.300 miliardi di Euro, praticamente #insanabile.
Siamo tecnicamente falliti da decenni, per colpa della politica.
Il “disgraziato paese” pensa di ottenere risultati diversi, facendo le stesse cose. Praticamente da matti e irresponsabili.
Ormai manca il #lavoro e le #imprese falliscono ogni giorno, per colpa della #tassazione e della mancanza di liquidita’.
Hanno “distrutto” la #classe media, da sempre volano dell’economia.
Il “disgraziato paese” e’ incapace di reggersi su #economia reale e continua a indebitarsi con #BCE e #Ue.
I pseudo #governanti fantocci, di scena in questi anni, stanno affossando il passato, il presente, il futuro.
Ma forse all’italiano medio, interessa piu’ l’#inter e il concerto di
#musica.
Siamo in caduta libera, ma ci dicono che siamo una grande #nazione.
#bugiardi, venditori di pentole!!!!

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”