La crisi economica non e’ globale!

La crisi economica non e’ “globale”, come molti pensano e come i politici vogliono farci credere! ” dove esiste la Sovranita’ monetaria nel mondo, es.: Giappone, con alto debito pubblico, e’ possibile lo sviluppo. L’eurozona, avendo ceduto la Sovranita’ dei singoli Stati alla Bce, paga interessi, si trova in chemio-economia (economia che si alimenta dalla sola tassazione) che mantiene stabile la recessione, la deflazione e soprattutto la speculazione dei gruppi di potere.” Questa affermazione e’ contrastata solo dai politici e collusi nel sistema vigente, i quali stanno approfittando della situazione, che hanno determinato, con arroganza, disprezzo per i cittadini sudditi e verso la stessa nazione di appartenenza, da bravi apolidi. Il caos sociale, l’invasione di immigrati, ed ogni altra anomalia, sono state programmate dai gruppi di potere, per stabilire il prossimo “Governo Mondiale”, con moneta unica, al cui progetto, gli Ebrei Massoni Illuminati lavorano da tempo. Papa Benedetto XVI, Giorgio Napolitano e vari Presidenti Americani, hanno affermato chiaramente il disegno del Governo Mondiale.

Ripeto e vi assicuro che in tutti i paesi con “sovranita’ monetaria” e macro – economia non esiste la crisi “patologica” generata dall’euro in eurozona,con la zavorra degli interessi e col ricatto del debito pubblico. I Paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica) ma anche Giappone, tra i piu’ importanti, usano tutti la “moneta sovrana” e possono generare debito pubblico, che non si ritorce contro, come arma di “ricatto”, pensata dalle “Lobbies Finanziarie”.

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

euro34

Il comico Enrico Brignano ci spiega cosa e’ la politica

Ieri in casa La7 la nuova coppia del programma “in onda”, Natasha Lusenti – Filippo Facci ha presentato come ospiti il comico Enrico Brignano e il politico Laura Ravetto. Dopo aver ascoltato il programma sembra che le parti si siano invertite. Da una parte uno scatenato Brignano contro la casta, dall’altra le comiche affermazioni della Ravetto. – Noi giullari siamo diventati più credibili dei politici – dice Brignano. – voglio dei politici che sappiamo gestire la popolazione, ma non lo sanno fare! di contro la Ravetto: – una politica onesta è una politica abbastanza nuova! la comica arriva su una domanda specifica di Filippo Facci il quale le chiede lumi sugli sbagli della politica. – faccio un esempio, che nei partiti ci siano gli uffici stampa però non ci sono centri studi! Brignano ha ragione. – io voterei tutti fuori dai simboli!! basta, deve succedere qualcosa! – io andrei a casa di Beppe Grillo per dirgli : cosa possiamo fare?

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”