BARI, EX CAVA DI MASO DISCARICA A CIELO APERTO. SILENZIO ASSOLUTO DAL IV MUNICIPIO COME ANCHE DA PARTE DEL PRESIDENTE

Che a Bari vi sono delle discariche in luoghi bellissimi come la Cava di Maso nella zona Santa Rita non è una novità. Questa cava dovrebbe essere ritenuta protetta.

Naturalmente Bari chiede da 5 mesi una risposta. La domanda è stata fatta al Consigliere del Movimento M5S Vito Saliano dopo che il Consigliere ha presentato un’interrogazione circa la situazione al fine di ottenere una informazione circa la situazione in cui versa l’ex Cava di Maso.

” Questa mattina – ha sottolineato il Consigliere insieme agli attivisti del Meetup Bari 5 Stelle dove hanno fatto anche un sopralluogo presso questa ex Cava di Maso.

Saliano, presentò oltre 1 anno e 5 mesi fa un’altra interrogazione al Presidente del Municipio 4 ebbene, dovete sapere che Bari ha in ogni quartiere il proprio Municipio.

Come stavo dicendo l’interrogazione serviva per ottenere informazioni più dettagliate in merito ai rapporti di stabilità della parete rocciosa, effettuata già dai Tecnici, in merito all’attività di Vigilanza sull’area, dove vi è la recinzione perimetrale e il cancello principale divelto.

“A distanza di oltre 1 anno e 5 mesi – continua Saliano – non è giunta alcuna risposta dal Presidente e, come è dimostrato dalle foto, non sono stati posti in essere interventi per impedire l’accesso all’ex Cava di Maso che è liberamente utilizzabile come discarica, anche di auto bruciate.

Non rispondendo all’interrogazione il Presidente Acquaviva non fa un torto al MoVimento 5 Stelle ma a tutti quei cittadini preoccupati dalla stabilità della parete e ancor di più dal silenzio assordante di chi è chiamato a fornire risposte e trovare soluzioni.

Saliano dice: chiediamo trasparenza e condivisione di informazioni, l’abc della buona politica ma, evidentemente, è chiedere troppo! Noi non ci arrendiamo, nei prossimi giorni presenteremo una nuova formale interrogazione e continueremo a farlo finché non otterremo risposte”.

REPORTER

FREELANCER VALTER PADOVANO

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

Precedente RIFIUTI ILLEGALI DALLA CAMPANIA QUESTA VOLTA TROVATI A LUCERA (FG). SIGILLI ALL'IMPIANTO Successivo GLI AGENTI DELLA SQUADRA MOBILE DELLA QUESTURA DI BARI ARRESTANO UN GIOVANE INCENSURATO AD ADELFIA