Internet invisibile. L’inferno!!!!

Esiste una rete web invisibile e molto più estesa della rete internet che conosciamo.
Si chiama “Deep Web” e vi regnano soprattutto anarchia ed illegalità.
Partiamo per un viaggio alla scoperta dei misteri del Deep Web.

Salve, ho trovato questa racconto di un esploratore del deep web che testimonia ciò che ha visto e cosa è riuscito a trovare al suo interno.. testimonia anche di essere entrato ed aver oltrepassato il mariana’s web. Secondo voi è solo una storiella inventata o ciò è reale? Ma resta comunque il fatto.. che nel deep web tutto è possibile.

... Continua »

Per questo video, a breve, potrei essere arrestato

Questo è il testo del Disegno di Legge depositato il 7 febbraio da Adele Gambaro (ex M5S) al Senato, che dà attuazione (tecnicamente, “recepisce”) alla risoluzione approvata dal Parlamento Europeo per il cosiddetto contrasto alla propaganda online. È firmato da una pletora di senatori trasversali rispetto ai partiti, ansiosi di “normare” finalmente “la rete”.
Lotta alle “Fake News”? Magari! Invece, si persegue chi “esagera” nel dare notizie vere, così come chi è “tendenzioso”, e perfino chi nel dare notizie “desta pubblico allarme”, “reca nocumento agli interessi pubblici” o “fuorvia settori dell’opinione pubblica”. Qualunque cosa voglia dire (perché vuol dire veramente qualunque cosa e dunque vorrà dire “tutto”), la punizione consta della reclusione per non meno di due anni, e multe fino a 10.000 euro.
Guardate bene la rete come è oggi. Quella dei blog che fanno informazione. Guardatela un altro po’. Presto non ci sarà più. Sensazionalismo? Giudicate voi: è tutto nel video.

Qui il testo del DDL: http://www.byoblu.com/post/2017/02/17…

... Continua »

Il Piano delle Agenzie di Rating per l’Italia

Il Piano delle Agenzie di Rating per l’Italia – Alberto Micalizzi
Per Alberto Micalizzi, esiste un piano delle Agenzie di Rating per far precipitare la situazione, in pochi mesi, e arrivare così a una situazione politico-sociale che rifiuterà le forze cosiddette populiste alle prossime eventuali elezioni in autunno.
___
Vieni a discuterne qui, siamo già a migliaia: http://www.byoblu.com/unisciti-alla-g…

... Continua »

LE 5 INVENZIONI DI NIKOLA TESLA CHE MINACCIAVANO L’ELITE GLOBALE.

Nikola Tesla, Smiljan 10 luglio 1856 – New York, 7 gennaio 1943) è stato un inventore, fisico e ingegnere elettrico, nato da famiglia serba con cittadinanza austro-ungarica e naturalizzato statunitense.

Nato da famiglia serba nell’attuale territorio della Croazia durante il periodo dell’Impero Austro-Ungarico, naturalizzato statunitense nel 1891, è conosciuto per il suo lavoro in campo tecnico-scientifico e in particolare per i contributi nel campo dell’elettromagnetismo (di cui è stato un eminente pioniere) tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. I suoi brevetti e il suo lavoro teorico formano, in particolare, la base del sistema elettrico a corrente alternata, la distribuzione elettrica polifase e i motori elettrici a corrente alternata, con i quali ha contribuito alla nascita della seconda rivoluzione industriale.

Negli Stati Uniti d’America Tesla fu tra gli scienziati e inventori più famosi, anche nella cultura popolare. Dopo la sua dimostrazione di comunicazione senza fili (radio) nel 1893, e dopo essere stato il vincitore della cosiddetta “guerra delle correnti” insieme a George Westinghouse contro Thomas Alva Edison, fu riconosciuto come uno dei più grandi ingegneri elettrici statunitensi. Molti dei suoi primi studi si rivelarono anticipatori della moderna ingegneria elettrica e diverse sue invenzioni rappresentarono importanti innovazioni tecnologiche.

Tesla ha contribuito allo sviluppo di diversi settori delle scienze applicate. I suoi ammiratori arrivano al punto da definirlo “l’uomo che inventò il ventesimo secolo” e “il santo patrono della moderna elettricità”. La sua importanza fu riconosciuta nella Conférence Générale des Poids et Mesures del 1960, durante la quale fu intitolata a suo nome l’unità del Sistema Internazionale di misura dell’induzione magnetica.

Fu nominato vicepresidente dell’associazione oggi chiamata IEEE (di cui era presidente Alexander Graham Bell) e venne insignito della settima Medaglia Edison nel 1917 dalla stessa IEEE, massimo riconoscimento assegnatogli in vita. Tesla fu erroneamente annunciato come vincitore del Premio Nobel per la fisica 1915 in un articolo pubblicato sul New York Times insieme a Edison; comunque nessuno dei due vinse mai il Nobel: secondo alcuni autori, proprio a causa della mancata volontà di condividere il premio tra loro.

Non mancarono contestazioni riguardo ai brevetti di Tesla: la scoperta del campo magnetico rotante fu descritta in una nota presentata alla Reale Accademia delle Scienze il 18 marzo 1888, dallo scienziato italiano Galileo Ferraris, ma Tesla rivendicò la priorità di tale scoperta, che finì nelle aule giudiziarie, dove si stabilì che la paternità dell’invenzione spettava allo scienziato italiano. Nel 1943, pochi mesi dopo la sua morte, una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America attribuì a Tesla la paternità di alcuni brevetti usati per la trasmissione di informazioni via etere, tramite onde radio, precedentemente attribuiti a Guglielmo Marconi.

L’ultimo brevetto di Tesla risale al 1928: il numero totale dei brevetti ottenuti da Tesla è di 280 in 26 paesi, di cui 109 negli USA.

Negli ultimi anni della sua vita Tesla intervenne spesso su quotidiani e periodici, come il New York Times e l’Electrical Experimenter, riguardo alle sue visionarie opinioni sulla tecnologia o in relazione alla guerra in corso in Europa. Morì nel 1943 nell’hotel dove viveva; al suo funerale a New York erano presenti oltre duemila persone, tra cui diversi premi Nobel.

A causa della sua personalità eccentrica e delle sue affermazioni talvolta bizzarre e incredibili, negli ultimi anni della sua vita Tesla fu ostracizzato e considerato una sorta di “scienziato pazzo” pur attribuendogli talora curiose anticipazioni di sviluppi scientifici successivi. Molti dei suoi risultati sono stati usati, spesso polemicamente, per appoggiare diverse pseudoscienze, teorie sugli UFO e occultismo New Age. Ciò è dovuto al fatto che Tesla lasciò scarsa documentazione sui risultati ottenuti, e anche questa spesso sotto forma di appunti, non di lavori organizzati e comprensibili a tutti; pertanto è stato relativamente facile attribuirgli le idee più strampalate, o la paternità di invenzioni mirabolanti non accettate dalla “scienza ufficiale”.

fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Nikola_Tesla

... Continua »

La terra e’ piatta, ma pochi lo sanno.

LA TERRA E’ FERMA E’ L’ENERGIA CHE GIRA, PIER LUIGI IGHINA.

Che la terra sia piatta lo dimostra il fatto che i piani di volo degli aerei e i piani di navigazione delle navi, vengono effettuati su mappe piatte. Qui chiudiamo il discorso.

Un’altra scemenza e’ l’esistenza dei pianeti. Esiste un solo pianeta, la terra. La luna e’ suo satellite.
Cit. (Dr. Gustavo Adolfo Rol, maggior sensitivo del XX secolo).
E’ tutto scritto nella Bibbia, in genesi. (Diodati).
La terra e’ piatta e ferma. Cit. (Pierluigi Ighina, assistente di G.Marconi)
La NASA vuol farci sentire piccoli e in un universo in espansione.
E’ la teoria massonica sionista, che sara’, a suo tempo, smascherata. Lo fanno soprattutto per motivi economici, per ricevere fondi multi miliardari per effettuare viaggi interspaziali, che mai faranno, solo in set cinematografici tra Hollywood e Cape Canaveral.
GIALLO: Energia Solare, con spirale a destra, senso orario. Il Sole e’ fermo.
BLU : Energia terrestre, con spirale a sinistra, senso antiorario. La Terra e’ ferma.
VERDE: La fusione tra le due energie suddette, produce la cellula, che e’ materia.
Esiste solo un pianeta, la terra, come scritto nella Genesi, Bibbia.
(Ighina, Marconi, Rol)

http://ilmondoallarovescia.it/lo-scienziato-italiano-pier-luigi-ighina-ve-lo-dico-io-la-terra-e-ferma

LaParola.Net
Genesi 1
1 NEL principio Iddio creò il cielo e la terra. 2 E la terra era una cosa deserta e vacua; e tenebre erano sopra la faccia dell’abisso. E lo Spirito di Dio si moveva sopra la faccia delle acque.
3 E Iddio disse: Sia la luce. E la luce fu. 4 E Iddio vide che la luce era buona. E Iddio separò la luce dalle tenebre. 5 E Iddio nominò la luce Giorno, e le tenebre Notte. Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il primo giorno.
6 Poi Iddio disse: Siavi una distesa tra le acque, la quale separi le acque dalle acque. 7 E Iddio fece quella distesa: e separò le acque che son disotto alla distesa, da quelle che son disopra d’essa. E così fu. 8 E Iddio nominò la distesa Cielo. Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il secondo giorno.
9 Poi Iddio disse: Sieno tutte le acque, che son sotto al cielo, raccolte in un luogo, ed apparisca l’asciutto. E così fu. 10 E Iddio nominò l’asciutto Terra, e la raccolta delle acque Mari. E Iddio vide che ciò era buono. 11 Poi Iddio disse: Produca la terra erba minuta, erbe che facciano seme, ed alberi fruttiferi che portino frutto, secondo le loro specie; il cui seme sia in esso, sopra la terra. E così fu. 12 La terra adunque produsse erba minuta, erbe che fanno seme, secondo le loro specie, ed alberi che portano frutto, il cui seme è in esso, secondo le loro specie. E Iddio vide che ciò era buono. 13 Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il terzo giorno.
14 Poi Iddio disse: Sienvi de’ luminari nella distesa del cielo, per far distinzione tra il giorno e la notte: e quelli sieno per segni, e per distinguer le stagioni e i giorni e gli anni. 15 E sieno per luminari nella distesa del cielo, per recar la luce in su la terra. E così fu. 16 Iddio adunque fece i due gran luminari (il maggiore per avere il reggimento del giorno, e il minore per avere il reggimento della notte), e le stelle. 17 E Iddio li mise nella distesa del cielo, per recar la luce sopra la terra, 18 e per avere il reggimento del giorno e della notte, e per separar la luce dalle tenebre. E Iddio vide che ciò era buono. 19 Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il quarto giorno.
20 Poi Iddio disse: Producano le acque copiosamente rettili, che sieno animali viventi; e volino gli uccelli sopra la terra, e per la distesa del cielo. 21 Iddio adunque creò le grandi balene, ed ogni animal vivente che va serpendo; i quali animali le acque produssero copiosamente, secondo le loro specie; ed ogni sorta di uccelli che hanno ale, secondo le loro specie. E Iddio vide che ciò era buono. 22 E Iddio li benedisse, dicendo: Figliate, moltiplicate, ed empiete le acque ne’ mari; moltiplichino parimente gli uccelli sulla terra. 23 Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il quinto giorno.
24 Poi Iddio disse: Produca la terra animali viventi, secondo le loro specie; bestie domestiche, rettili e fiere della terra, secondo le loro specie. E così fu. 25 Iddio adunque fece le fiere della terra, secondo le loro specie; e gli animali domestici, secondo le loro specie; ed ogni sorta di rettili della terra, secondo le loro specie. E Iddio vide che ciò era buono.
26 Poi Iddio disse: Facciamo l’uomo alla nostra immagine, secondo la nostra somiglianza; ed abbia la signoria sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra le bestie, e sopra tutta la terra, e sopra ogni rettile che serpe sopra la terra. 27 Iddio adunque creò l’uomo alla sua immagine; egli lo creò all’immagine di Dio; egli li creò maschio e femmina. 28 E Iddio li benedisse, e disse loro: Fruttate e moltiplicate, ed empiete la terra, e rendetevela soggetta, e signoreggiate sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra ogni bestia che cammina sopra la terra.
29 Oltre a ciò, Iddio disse: Ecco, io vi do tutte l’erbe che producono seme, che son sopra tutta la terra; e tutti gli alberi fruttiferi che fanno seme. Queste cose vi saranno per cibo. 30 Ma a tutte le bestie della terra, ed a tutti gli uccelli del cielo, ed a tutti gli animali che serpono sopra la terra, ne’ quali è anima vivente, io do ogni erba verde per mangiarla. E così fu.
31 E Iddio vide tutto quello ch’egli avea fatto; ed ecco, era molto buono. Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il sesto giorno.

... Continua »
Gli ultimi tempi del mondo

Gli ultimi tempi del mondo

Risulta ormai chiaro, evidente, incontrovertibile che #Bruxelles tiene i fili dei burattini della politica italiana.

Hanno confezionato una legge elettorale farsa, che sfavorisce il partito che raccoglie piu’ voti, contringendolo a scendere a patti con gli avversari.

Anche in Germania ormai si governa per grandi coalizioni, mentre in Francia, vanno al ballottaggio i due partiti piu’ votati.

L’america invoca il governo mondiale apertamente, senza piu’ riserve.
Il presidente della Francia, #Macron ieri al congresso americano lo ha detto, senza mezzi termini, sotto la pressione di #Trump.
Ha affermato che occorre un “ordine mondiale” e quindi un “governo mondiale” per il XXI secolo.

Anche i Papi: Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Francesco I, sono stati coinvolti nel marketing americano, a favore del “governo mondiale”.

I #clandestini servono per realizzare il piano #kalergi e depersonalizzare l’antico continente (europa) facendolo progressivamente diventare eurabia, con anche la cultura islamica, contraria alle radici cristiane.

Governi fantoccio di sola facciata, abrogazione del diritti dei lavoratori, lavoro precario, caos sociale e mafie, sono gia’ gli ingredienti studiati a tavolino dall’#Elite dei banchieri, petrolieri e massoneria ebraica per creare le giuste condizioni all’insediamento del prossimo N.W.O. (New World Order).

Non la pensa cosi’ la Russia di #Putin e suoi alleati:

{Veri e proprie alleanze militari, istituzionalizzate da trattati, non sono in vigore, ma diversi paesi sono considerati amici e sono caratterizzati da interdipendenza economica, militare od entrambe.

Tra i territori che facevano parte dell’Unione Sovietica sicuramente i seguenti mantengono rapporti di amicizia:

All’interno dell’aerea comune doganale EAC:
Bielorussia (la cui economia e status dipendono dai rapporti con la Russia)
Kazakistan
Armenia (Che deve la sicurezza dei confini alla Russia, visto il conflitto con l’Azerbaijan)
Kirghizistan

Non parte dell’area EAC:
Tajikistan
Abkhasia (non riconosciuto dalla comunità internazionale)
Sud Ossetia (non riconosciuto dalla comunità internazionale)
Transnistria (non riconosciuto dalla comunità internazionale)
Turkmenistan

Per quanto riguarda il resto del mondo, rapporti di amicizia e collaborazioni sono presenti con:

India
Siria
Vietnam
Nicaragua
Venezuela
Serbia
Mongolia

Coincidenza di interessi e collaborazioni saltuarie:

Repubblica Popolare Cinese
Iran
Angola
Cuba
Nord Corea }

fonte: https://it.quora.com/Chi-sono-gli-alleati-pi%C3%B9-legati-e-pi%C3%B9-importanti-della-Russia

Sono tutti pronti a scatenare l’inferno nucleare appena arrivera’ l’ordine di attaccare l’occidente, soprattutto l’america, che crede di poter dominare il pianeta terra.

... Continua »

CHE COSA E’ L’INFERNO

Bergoglio insegna con i suoi soliti modi ambigui che l’inferno è vuoto; ebbene ascoltiamo cosa ne pensa il Creatore. Sono parole dettate da Nostro Signore Gesù Cristo a Maria Valtorta mistica italiana del secolo scorso.

Gepostet von L'ultimo esorcista am Freitag, 30. März 2018

Tratto da: https://www.facebook.com/pg/Lultimo-esorcista-350761581645316/posts/?ref=notif

... Continua »
IL GENERALE MARIO MORI E’ STATO ASSOLTO ANCHE IN APPELLO.

IL GENERALE MARIO MORI E’ STATO ASSOLTO ANCHE IN APPELLO.

La Corte d’Appello di Palermo ha confermato finalmente la sentenza di assoluzione emessa in primo grado nel 2013 nei confronti dell’ex Generale dei Carabinieri Mario Mori e del Colonnello dei Carabinieri Mario Obinu nel processo che li aveva visti coinvolti per favoreggiamento aggravato al boss mafioso Bernardo Provenzano.Mori e Obinu erano accusati dalla procura generale di Palermo di non aver arrestato il boss mafioso Bernardo Provenzano nel 1995, nonostante ne avessero avuto la possibilità.Provenzano sarebbe poi stato arrestato solo undici anni dopo, nel 2006.Il processo contro Mori e Obinu era cominciato dopo le dichiarazioni di un altro colonnello dei carabinieri, Michele Riccio, che aveva sostenuto che il Reparto Operativo Speciale ( ROS ), l’organo dei carabinieri che si occupa di criminalità organizzata e del quale Mori era comandante, aveva ricevuto l’informazione che Provenzano avrebbe partecipato a una riunione mafiosa nelle campagne di Mezzojuso, in provincia di Palermo, il 31 ottobre 1995.Secondo Riccio invece il ROS avrebbe avuto la possibilità di intervenire e arrestare Provenzano, ma Mori e Obinu ( che era un suo sottoposto ) non diedero l’autorizzazione all’arresto.I magistrati che avevano rappresentato l’accusa nel processo di primo grado erano stati Nino Di Matteo e Antonio Ingroia, ma in quel caso il capo d’accusa era favoreggiamento alla mafia.Nel corso del processo di secondo grado, però, i Procuratori dell’accusa Roberto Scarpinato e Luigi Patronaggio avevano preso una decisione di modificare il capo di imputazione, eliminando l’accusa di favoreggiamento aggravato alla mafia.Questa decisione che avevano preso i Procuratori serviva a non collegare il processo di Mori e Obinu a quello sulla presunta trattiva Stato – mafia, in cui Mori era imputato e che era in corso alla Corte d’Assise di Palermo.Nel cosiddetto “ processo Stato-mafia ”, Mori era stato accusato di non aver arrestato volontariamente Provenzano perché era una delle condizioni del presunto patto con la mafia perché venissero interrotte le stragi dell’inizio degli anni Novanta.Nel processo di primo grado questa tesi era stata giudicata infondata dai giudici, perciò i procuratori Scarpinato e Patronaggio avevano deciso di cambiare l’accusa.L’avvocato difensore di Mori, Basilio Milio, aveva commentato così questa modifica: ” Se eliminiamo, come ha fatto la procura generale, la ragion di Stato, l’aggravante di mafia, l’aggravante teleologica, cosa rimane? Devo desumere che o non hanno favorito Provenzano ovvero, se vi è stato favoreggiamento, esso è stato dovuto ad una simpatia per Provenzano, peraltro come singola persona e non quella di appartenere a Cosa Nostra? “.La procura generale di Palermo aveva chiesto 4 anni e 6 mesi di reclusione per Mori e 3 anni e 6 mesi per Obinu.In primo grado Mori e Obinu erano stati assolti perché il fatto non costituiva reato; la Corte d’Appello, presieduta dal giudice Salvatore Di Vitale, ha confermato la sentenza.Le motivazioni della sentenza furono poi depositate entro i 90 giorni come prevede la legge.Mori era già stato processato e assolto dall’accusa di favoreggiamento alla mafia quando era stato accusato, sempre dalla procura di Palermo, di aver volontariamente ritardato la perquisizione del nascondiglio del boss Totò Riina, dopo il suo arresto nel 1993.Insieme alla sentenza di assoluzione, la Corte di Palermo aveva inviato alla Procura di Palermo i verbali del processo perché doveva venire valutata la possibilità che alcuni dei testimoni sentiti non avessero dato delle false testimonianze.Tra questi c’è anche Sergio De Caprio, conosciuto come “ Capitano Ultimo ”, colonnello dei carabinieri famoso per essere tra i principali responsabili dell’arresto di Totò Riina.A De Caprio e ad altri cinque carabinieri erano stati contestati la ricostruzione delle ragioni di un altro presunto mancato arresto, quello che sarebbe potuto avvenire nel 1993 nei confronti del boss Nitto Santapaola, durante un’operazione di polizia a Terme Vigliatore, in provincia di Messina.

REPORTER FREELANCER

Valter Padovano

... Continua »

#GoldmanSachs comanda il mondo!

https://www.youtube.com/watch?v=fBdMvck7_m8
Si sono insediati!
L’Elite (Finanza) che domina e ci regala la “Globalizzazione”.
Un solo comandate e tutti “scatole vuote”, trattati come tali, presi a calci.
Pensavate di aver raggiunto la dignita’? era una “chimera”.
Torniamo indietro:
livellati, maltrattati, sfruttati da un Gruppo di Potere, di cui nessuno parla.
Presto andremo alle #Elezioni. Non cambiera’ nulla, chiunque vada al governo.

... Continua »