Manipolazione mentale con onde letali

Corrado Malanga nasce a La Spezia nel 1951. Dal 1983 è ricercatore presso la cattedra di Chimica organica del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale nella Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Pisa, e autore di diverse pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali. Parallelamente, s’interessa alle teorie sugli UFO e collabora con il Centro Ufologico Nazionale (CUN), fino a diventare responsabile del comitato tecnico-scientifico di questa organizzazione. Una serie di dissensi, in particolare (ma non solo) sulla valutazione del fenomeno delle abduzioni aliene, porta Malanga a lasciare il CUN nel 2000. Successivamente, le teorie di Malanga influenzano il Gruppo Stargate Toscana e altri Gruppi Stargate nati anche in altre regioni italiane – in particolare in Friuli, in Lombardia e nel Lazio – e che nel 2008 si riuniscono nel C.S.I. – Coordinamento Stargate Italiani. Dal 1° dicembre 2009 Malanga non fa però più formalmente parte dei Gruppi Stargate e del C.S.I., i cui siti ospitano suoi testi precedenti a tale data ma anche di altri ricercatori, così che oggi non è più corretto dire che i Gruppi Stargate “rappresentino” Malanga. La notevole affluenza alle conferenze di Malanga testimonia l’esistenza di un vero e proprio movimento, che appare in crescita, e che oggi trova uno strumento di coordinamento principalmente nel sito ufomachine.org.

ELF Onda elettromagnetica 6.6 Hz induce : DEPRESSIONE

ELF Onda elettromagnetica 7.83 Hz induce : BUON UMORE

ELF Onda elettromagnetica 10.80 Hz induce : REAZIONI VIOLENTE

N.B.: Tra le opere di Corrado Malanga si vedano, in particolare, Gli Ufo nella mente: interferenze aliene, Bompiani, Milano 1998; e Alieni o Demoni. La battaglia per la vita eterna, Chiaraluna, Assisi 2007.

fonte: https://www.youtube.com/watch?v=v2_WNoWQbU4

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

L’universita’ e’ la palestra dei privilegi

La palestra nel percorso di privilegi e potere comincia dall’università: li si fanno i primi esercizi di potere, spesso di nepotismo, nella scalata all’ordinariato. Mentre in tutti i luoghi di lavoro, compreso quello nelle scuole superiori e inferiori, prevede controlli ferrei su orari, permessi, durata delle ferie,con pene che arrivano anche alla truffa, nell’università italiana si fanno semestri di insegnamento che durano 3 mesi, da anni. Il controllo poi sulle reali presenze al lavoro di un docente universitario ordinario sono inesistenti; è buona prassi che lo splendido ordinario sia presente alle lezioni a sua discrezione e spesso con un ritmo a pelle di leopardo. Sanzioni e controlli? Nulle, il preside di facoltà a differenza del preside di scuola non sanziona e non licenzia, al massimo prega con deferenza anche perché la sua eleggibilità dipende dai colleghi. Quindi con questo retroterra di privilegi il salto in politica è un vademecum perfetto, un master all’italiana che rende idonei i docenti universitari, futuri politici a quelle cialtronate che siamo abituati a vedere in Italia.
(Anonimo)
Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

dissidenti

Sanatoria fiscale per salvare vite!

Lo Stato italiano dovrebbe mettersi il cuore in pace e capire che se i soldi che pretende non ci sono, non si recuperano mandando cartelle esattoriali a pioggia con interessi e aggi da strozzinaggio, non si recuperano dalle migliaia di aziende che continuano a fallire, ma soprattutto non si recuperano dalle centinaia di morti di Stato che si suicidano perché impossibilitati a pagare.

Il piccolo imprenditore italiano , l’artigiano , l’autonomo è una sorta di moderno Don Chisciotte che combatte contro una classe politica sorda e cieca, che al posto di lavorare per cercare di creare un tessuto economico migliore, adatto all’insediarsi di nuove attività e mantenere in essere quelle esistenti , sembra fare qualsiasi cosa in suo potere per cacciare le imprese, rendendo l’imposizione fiscale sempre più alta e gli adempimenti burocratici sempre più numerosi e tortuosi.

Per tutti questi motivi io sono favorevole alla sanatoria fiscale su Equitalia per tutte quelle imprese e famiglie in oggettive difficoltà economiche, che non risolve la situazione senza sostanziali riforme e pesanti detassazioni fiscali, ma può servire a salvare imprese, posti di lavoro e soprattutto vite.

CONDIVIDI IL POST
Aiutaci a difendere i negozi delle nostre città.
➊ Tieni il mouse fermo qua –> Lino Ricchiuti
➋ Aspetta 3 secondi si aprirà un finestrella
➌ Clicca sul mi piace

fonte: https://www.facebook.com/Ricchiuti.Lino/posts/748286778625711?fref=nf&pnref=story

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

tasse1

equitalia1

Anziano morto di dispiacere. Gli avevano staccato l’acqua


Cari perbenisti che ieri vi siete scandalizzati per la battuta di Beppe Grillo, leggete questo e vergognatevi :
morto d’infarto davanti agli operai della ‘Girgenti acque’ che gli stavano staccando l’acqua. E’ accaduto a Lucca Sicula, paese dell’agrigentino. La vittima è Salvatore Tafuro, pensionato di 68 anni, che ieri al culmine di una discussione con i due dipendenti che si erano presentati nella sua abitazione, in via Mazzini, per il distacco del contatore, ha accusato un malore accasciandosi a terra L’uomo, che era un utente moroso, aveva chiesto una rateizzazione della bolletta alla società. A causa, però, delle difficoltà economiche non sarebbe riuscito a pagare l’ultima rata di ottobre di circa 150 euro. Così quando i due dipendenti si sono presentati a casa sua ha chiesto loro di non staccare la fornitura d’acqua assicurando che avrebbe saldato il proprio debito a novembre. Ne sarebbe nato un diverbio con gli addetti della società idrica e il pensionato, che soffriva di cuore, è stato colto da infarto.

articolo originale : http://www.notiziedalweb.org/anziano-morto-dispiacere-staccato-acqua/

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

Germanwings. L’altra verità

#tommix youtube :

Pubblicato il 28 mar 2015

Incidente aereo all’ Airbus A-320 della #Germanwings.
Come smontare la versione ufficiale e ricostruire l’evento.
A cominciare dall’ audio circolato della scatola nera, che è un falso!

Tratto da un Blog di Tanker Enemy di Antonio e Rosario Marcianò
http://www.tankerenemy.com/2015/03/pr…

Il lavoro dei fratelli Marcianò è il punto di partenza imprescindibile per chiunque voglia affrontare una seria revisione dei fatti storici degli ultimi 20 anni. La loro resistenza ragionata e sistematica alla barbarie di Stato, non può rimanere senza il sostegno di consapevolezza di tutti noi, cittadini o anche solo uomini.
http://www.tanker-enemy.com/scie-chim…

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

Lubitz, crisi economica e strage premeditata.

Secondo il sociologo “La crisi economica è sempre più elemento disgregatore e fonte di squilibrio sociale. Siamo di fronte ad una società sempre più fragile e smarrita, che porta le persone a sviluppare una sorta di consapevolezza per cui non è più possibile contare su alcun aiuto reale. Si è affermato un sentimento di esclusione, di separatezza e di frattura del corpo sociale, come se non ci fosse nessuno che prevenga, sorvegli o quantomeno proponga una soluzione a problemi economici considerati oramai insormontabili”. http://nicolaferrigni.it/?p=635
ore 9,00 – “Un giorno farò qualcosa che cambierà completamente il sistema, e tutti conosceranno il mio nome e se lo ricorderanno”: Andreas Lubitz avrebbe pronunciato queste inquietanti parole parlando con la hostess Mary W. ex fidanzata con cui volò per 5 mesi in Europa nel 2014. Lei oggi si confida con il quotidiano tedesco Bild. Andreas Lubitz aveva una personalità disturbata. Si arrabbiava parlando di lavoro: ”Troppo poco denaro, paura per il contratto, troppa pressione”. E ha aggiunto: “Una notte si è svegliato e urlava “Precipitiamo”, perchè aveva avuto un incubo. Ma poteva nascondere bene agli altri quel che gli stava veramente accadendo”. http://www.panorama.it/…/germanwings-aereo-airbus-incident…/
Non ho ancora sentito 1 (una) persona dei politici e media, che si sia “stracciato le vesti”
a causa della crisi economica, strettamente collegata con i suicidi in UE e quindi col caso ultimo del pilota Lubitz, a sua volta “vittima” della crisi economica e delle incertezze legate al “lavoro e futuro”. Basta ipocrisie e congetture che prendono in considerazione solo gli “effetti”, per quanto da condannare, ma mai le “cause” che li producono.

(Admin)

suicidi2

Lubitz

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

Jesus – Film 1999

http://www.laparola.info/jesus-film-1999

Trama e informazioni sul film.

La sceneggiatura di Jesus presenta il tema del Messia in una chiave di lettura molto diversa dalla tradizione, in quanto la produzione intendeva realizzare un racconto rivolto prevalentemente a un pubblico laico. La narrazione dà ampio risalto alla profonda umanità di Gesù, presentandolo come un giovane che ama la vita e le sue gioie, sempre pronto a ridere e scherzare con i discepoli, per poi raggiungere un apice di dolore e atrocità nei momenti della Passione. Questa umanità emerge peraltro nel bel rapporto con i genitori, soprattutto con Giuseppe, e nelle sue incertezze iniziali circa il suo ruolo di Messia, culminando infine nel confronto con l’ingannevole Satana, attraverso le cui tentazioni intuisce la necessità di portare a termine la missione in totale conformità con il volere di Dio.

Costata venti milioni di dollari, la miniserie affronta peraltro il tema dell’amore di sua madre Maria, la dedizione e la profondità psicologica dei dodici apostoli, e l’ammirazione di una folla manovrata dal potente di turno, e cita le preoccupazioni del potente e venerato Sinedrio di Gerusalemme e l’ostilità e lo scherno del potere di Roma. Un particolare rilievo viene dato allo sguardo femminile su Gesù, in quanto la storia conferisce voce alle donne che più da vicino lo hanno seguito e amato: Maria di Nazaret, Maria di Betania, Maria Maddalena.

Jesus attribuisce peraltro la responsabilità della condanna di Gesù non tanto al Tempio di Gerusalemme, diviso tra sacerdoti amici dei romani, ma alla volontà dell’intrigante Ponzio Pilato, il procuratore della Giudea romana.

Peculiarità, e inevitabile oggetto di polemiche, sono alcune scene con elementi contemporanei: il Satana appare come un normale uomo vestito in pantaloni e giacca stile Armani, ed illustra a Gesù il poco roseo futuro dell’Umanità (tra gli altri, si vedono soldati che combattono la Prima Guerra Mondiale) e nell’ultima scena, successiva alla Resurrezione, Gesù ricompare in una città dei nostri giorni, vestito in pantaloni e camicia, e accoglie un cospicuo gruppo di bambini.

Il film, pur godibile, si scosta comunque dal racconto biblico esaltando tratti caratteriali comunque non evidenziati nelle scritture.
Al riguardo il film più “scritturale” (nel senso fedele alla Bibbia) resta probabilmente Jesus del 1979.

Del film del 1979 è stata fatta una piccola rivisitazione accorciandolo un po’ e aggiungendo delle scene nuove contenente bambini. Così è stato reso più digeribile e fruibile dai bambini che diventano in questa versione, i protagonisti nel racconto.

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”

Chiesa Evangelica Cristiana su Facebook

https://www.facebook.com/pages/Chiesa-Evangelica-Cristiana/1586056491643372?ref=hl

Pagina ufficiale – Clicca “Mi Piace” e sotto “Ricevi le notifiche”

Sacra Bibbia

Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”